Outlander Anatomy | Lezione #1

traduzione da OUTLANDERANATOMY.TUMBLR.COM
La rubrica Outlander Anatomy (L’Anatomia di Outlander) è un blog che segue tanto le avventure della serie di libri scritta da Diana Gabaldon, quanto lo show televisivo omonimo targato Starz. 

Sono stata professore di Anatomia Umana Macroscopica e Microscopica per quasi 40 anni in America e, grosso modo, ho insegnato a circa 10.000 studenti di medicina. Mi interesso molto di libri che riguardano la mia professione e adoro insegnare al prossimo tutte le conoscenze in nostro possesso sulla fantastica “macchina umana”.... e diciamolo, adoro anche unire le due mie passioni. Spero vi divertiate anche voi!

Alcuni piccoli disclaimers: non sono associata a Starz e le immagini che pubblico non sono di mia proprietà. Se queste ultime riguardano lo show, appartengono esclusivamente alla Starz. Farò del mio meglio per citare sempre la fonte da cui provengono. Se pensate che un’immagine debba essere creditata o se appartiene a voi, per favore fatemelo sapere così potrò correggere gli errori oppure rimuoverla dal post. In ogni caso avvertirò della presenza di uno spoiler tramite l’hashtag #outlanderspoiler e se ritengo che ci siano argomenti abbastanza controversi per qualcuno, utilizzerò l'hashtag #NSFW. 

Buon divertimento!

 

LEZIONE 1

Il sedere di Jamie o in alto i fondoschiena

Comincio il mio primo post in un blog (sono da ritenere vergine, quindi?) ringraziando pubblicamente Diana Gabaldon, la cui serie di libri di Outlander può essere considerata come l’equivalente contemporaneo dell’Odissea, il poema epico di Omero sulla mitologia greca. La sua visione, la sua mole, e… ehm, accoppiate a numerose scene di stampo medico e anatomico, mi hanno ispirato a scrivere questo blog.

Ma cominciamo a parlare di Anatomia!

Sentiti complimenti alla crew associata al casting per aver scelto Sam Heughan nel ruolo di James Alexander Malcolm MacKenzie Fraser (alias JAMMF). Sam è la personificazione impeccabile del nostro eroe! Claire nota che Jamie possiede:

 

…i lunghi arti, la curva armoniosa della coscia dall’anca al ginocchio, e l’altro muscolo che correva fino al piede elegante.

E di nuovo,

Jamie era grande, potente e chiaro come un raggio di sole.

Sam incarna meravigliosamente queste descrizioni, al di là della menzione di Claire sul villoso personaggio biblico Esaù. Usando solo i miei occhi esperti (come Claire, lo prometto), posso dichiarare senza dubbio che il corpo di Sam Heughan è l’esempio più perfetto di anatomia umana maschile che abbia mai visto (e ne ho visti molti!) Alto 1.90 cm, Sam possiede un apparato scheletrico largo, una massa muscolare assai ben proporzionata che sovrasta la struttura ossea (né troppo magro, né troppo “pompato”), e pochissimo grasso corporeo! Se ci si riferisce al vecchio schema sulle tipologie di corpi umani redatto da William Sheldon, Sam è anche il perfetto esempio di un tipico mesomorfo (andate a vederne il significato).

Proseguiamo oltre e lasciamoci questo argomento alle spalle (A proposito di spalle, vogliamo parlarne? Vi rallegro con questa  scena in cui Claire ha avuto modo di godersi ogni cosa nell’episodio 7 “The Wedding”).

Sam NON ha un fondoschiena sproporzionatamente grande, come bruscamente insinuato da alcuni recentemente. Le sue anche sono esattamente proporzionali al suo torso muscoloso e ai suoi arti inferiori. L’illusione di un sedere robusto deriva, in parte, dalle protesi delle ferite, a causa delle frustrate, che indossa; ricoprono parecchio la zona dell’osso sacro. Questa caratteristica appiattisce e inspessisce la regione tra la sua schiena e le sue anche, facendo sembrare che manchi la linea naturale a livello della colonna lombare e aggiungendo l’illusione di un fondoschiena più ampio del previsto. Come prova della mia tesi, andate e rivedervi il secondo episodio, Castle Leoch, e date un’occhiata alla sua schiena durante la scena della prima frustata perpetrata da “quel bastardo di Randall”. Potrete vedere chiaramente il punto a cui mi riferisco. Ehm, wow! Perciò, tenete gentilmente a mente questo dettaglio messo a nudo, dovessimo essere così fortunati da vedere nuovamente le sue parti basse nei prossimi episodi…

LS1_1

LS1_2

Ora, torniamo al SEDERE!
Sebbene molte persone pensino a chiappe e a gluteus maximus come a una sola cosa, c’è da dire molto di più sull’anatomia del sedere. La coppia di gluteus maximi è così chiamata perché si tratta del più largo muscolo del corpo umano (Fig. A).

LS1_3
FIG. A

Sono fondamentali per arrampicarsi, salire le scale e alzarsi da una posizione accovacciata. Sono ancorati (sotto in rosso – Fig. B) al bacino, all’osso sacro e al coccige. Le fibre poi si inclinano verso il basso e lateralmente per arrivare fino dietro al femore (sotto in blu – Fig. B) e al tratto ileotibiale (chiamato anche tratto IT), un’ampia cinghia di tessuto connettivo che guaina il lato della coscia (Fig. C).

LS1_4
FIG. B
 
LS1_5
FIG. C

Perciò, ogni gluteus maximus ricopre metà dell’osso del bacino più l’intero retro coscia. Questa correlazione e struttura muscolare è chiaramente visibile anche se coperta dalla pelle, come si è potuto vedere perfettamente nell’episodio 7, The Wedding, dove una Claire ammirata tocca col palmo della mano il retro della coscia sinistra di Jamie e il suo sedere (ops!). Quando sono ben sviluppati (come quelli di Sam), questi larghi muscoli definiscono la maggior parte del profilo del fondoschiena.

Ma aspettate che c’è di più! Sapevate che ci sono in realtà due altre paia di muscoli gluteali? Al di sotto di ogni gluteus maximus si trovano un gluteus medius e un gluteus minimus assieme ad altri cinque muscoli (marcati con una x), per un totale di 8 muscoli gluteali per parte che contribuiscono a definire il contorno del fondoschiena (fig. D). La loro funzione include l’abduzione (il sollevarsi laterale) e la rotazione esterna della coscia. Insomma, a posteriori, immaginate lo sforzo fisico che Sam ha dovuto sopportare per arrivare al risultato spettacolare che è il suo didietro!

FIG. D
FIG. D

Mi risparmierò ulteriori minuzie relative ai nervi, ai vasi sanguigni, ai tendini e via discorrendo. È sufficiente dire che forse, ora che la vostra immaginazione si è alimentata con queste belle basi scientifiche, apprezzerete maggiormente e pienamente questa importante regione anatomica. I futuri blog si occuperanno dell’anatomia di Jamie e di Claire – ricordatevi che lo faccio per passione e non per seguire una sequenza predeterminata. Buona lettura e buona visione.

La profondamente grata,
Anatomista di Outlander

 

Tutte le illustrazioni (figure A, B, C, D) appartengono all’Atlante di Anatomia Umana – quarta edizione – di Frank Netter.

 

Articolo Originale su outlanderanatomy.tumblr.com