lamentele1

Le lamentele di una Sassenach: quando il doppiaggio è un disastro

A grande richiesta, eccomi qui a trascrivere le mie lamentele/la mia recensione riguardo le puntate in italiano. Ammetto che questa serie televisiva l’ho scoperta tramite un’amica e che non fossi a conoscenza neanche dei libri.

Inizialmente ero piuttosto scettica al riguardo, eppure è cambiato tutto quando ho sentito le musiche, l’ambientazione e, SOPRATTUTTO, le voci. Di queste ultime si salvano, a mio parere, Dougal, Geillis e Frank/BJ. La prima cosa che mi ha colpito è stata la voce di Caitriona. Una voce che trovo a dir poco stupenda, adatta per raccontare. Già da quel “People disappear all the time…” mi sono ritrovata a dire “oddio, amo questa donna!” tanto che ormai metto quella frase ovunque quando sento la traduzione in italiano. Oh, beh… confesso che amo tantissimo anche la sua risata e ora mi si dirà “che c’entra mo la risata?”. Capirete più avanti.

Sam

Che dire di lui? Ragazzi e ragazze, uomini e donne di ogni età… come si fa a dire qualcosa di negativo ad una voce del genere? La prima volta che l’ho sentita, nel suo perfetto e sbavoso accento scozzese, sono rimasta a bocca aperta e mi si sono fatti gli occhi a cuoricino. Una persona che a solo sentirlo parlare dici

“ok, sì… dimmi cosa devo fare e io lo faccio”.

Anche gli altri personaggi hanno voci meravigliose, a partire da colei che interpreta Mrs. Fitz, Annette Badland.

Ora, voi mi direte ancora una volta “ok, ma che vuoi da noi?”

Bene, eccoci arrivati al punto… beh, non proprio. Datemi ancora un secondino che vi spiego il perché sono arrivata quasi a fustigarmi.

Tutto è iniziato con il semplice fatto che, da fanatica del telefilm e dei libri, dovevo convertire mia madre a guardare, a morire con me sbavando pure lei. Dunque eccoci qui a guardare le puntate in italiano.

Un disastro TOTALE fin dall’inizio!

Traduzioni pessime, traduzioni dal gaelico delle parti fondamentali e nomi storpiati – ma, andando avanti speravo migliorasse, soprattutto dopo che sono state fatte le dovute segnalazioni e la risposta è stata alquanto discutibile. Passi quando serve per il labiale, ma in molte cose – quelle fondamentali – non serve.

• “Aye“, il fior fiore della Scozia in un banalissimo “Sì”.

• “Sassenach“, una parola che ormai amo davvero, una parola che detta da Sam ti fa sbavare fino a creare un loch – sì, lo so che è così ogni volta che parla e ancora di più quando gaelichelizza –, diventa un banalissimo insulto “SASSONE”.

• “Jesus H. Roosevelt Christ” che diventa prima uno sciocco “ACCIDENTI TUTTI QUESTI NODI”. Perbacco, per una che inveisce anche contro San Paolo, è proprio il repertorio giusto. Ma non finisce qui perché ricompare la stessa frase ma in realtà Claire si trasforma in Ygritte mentre gli uomini diventano tanti Giosnò, “NON SAPETE DI COSA STO PARLANDO”.

• “Murtagh” diventa “MARTAGH/MERDAGH”. “Geillis“, decidiamo di levare lettere, “GHILIS”. “Loghaire“, dalla pronuncia “Liiri”, diventa “LERI”. “Jamie“, che si pronuncia “Gemi”, si trasforma nell’incestuoso Lannister diventando “GEIMI”.

• Le battute di Jamie doppiate non fanno ridere neanche i pagliacci.

• Frasi che in inglese sono innocenti mentre in italiano sono doppi sensi assurdi come quello delle piante nella 1×02.

“Ho scoperto una forma di piacere nel toccare di nuovo cose che crescono e ho sentito la soddisfazione nell’aiutarle a maturare”.

Wow… astinenza, eh?

• “Ye need not be scared of me nor anyone else here, as long as I am with you“, in inglese ti cade la mandibola ai piedi e compaiono gli occhi a forma di cuore e a molla. Dove devo firmare per il contratto? In italiano, invece, ti viene da dire “ehm… nessuno te l’ha chiesto. Sciò, pussa via!”

• “Gathering” da “Adunanza” diventa un misero “RADUNO”.

• “Je suis prest“, oddio una sincope. Anche Munch ha raggiunto i decibel nell’urlo.

• “Laird“, secondo me qui stavano andando a tentativi per provare a vincere qualcosa, facendolo diventare “LERD/LARD/LIRD/LORD/LURD”. Magari qualcuno no, ma sono sicura che l’hanno proposto.

• “Watch” da semplice “Guardia” a “RONDA”.

• Non dimentichiamoci quanto si lamenta Jamie, tanto da sembrare mammoletta, e neanche i continui sospiri/gemiti/ansiti di Claire che pare in astinenza da secoli che solo il respiro di un uomo la fa sentir male.

Come rovinare una serie

Ad ogni puntata ho detto “magari stavolta non ci sarà nulla da criticare” e l’ho pensato anche questa volta, con la 1×08.

Mai pensiero fu più sbagliato – anche se ammetto che stava iniziando bene – ed ecco perché.

Tralasciando le voci discutibili – e quella di Claire sta diventando passabile a differenza di quella di Jamie che spinge i neuroni a suicidarsi uno dopo l’altro – si parte da uno storpiamento di cognome con aggiunta di accento: Hugh Munro diventa Hugh “MANRÒ“.

Ora io mi domando e dico: cari doppiatori, stavolta non si tratta di adattamento al labiale, non si tratta di produzione. Che problema c’era a lasciare così come era? No, perché onestamente siamo in Italia, non in Francia, quindi non c’era bisogno di accentare nulla.

Munro

Eccoci arrivati al punto sopra citato: la risata di Caitriona. C’è una scena in cui sono impegnati ad amoreggiare e Jamie si comporta da amorevole idiota – che in italiano ti viene da levare l’aggettivo amorevole – dicendo cose sdolcinate. E’ la scena in cui vengono bloccati da una coppia di Giubbe Rosse in astinenza.

Ma primo di questa parte, Claire scoppia a ridere e… doppiano anche quella. Immagino che lì sia stata una scena del tipo

“è sempre stata un po’ scema questa Claire, non possiamo mica lasciare la risata sguaiata ma straordinaria di Caitriona con cui si sta mezz’ora a ridere. Doppiamo anche questa, così rimane stupida”.

Siete riusciti perfettamente nell’intento, in un modo in cui neanche il Loghaire, nella sua stupidità, sarebbe riuscita a fare. Avete superato pure quel livello.

Vabbò succede quel che succede e alla fine Jamie la prende e la porta sulla collinetta dove vomita addosso a Claire tutto il suo senso di colpa. Con la voce di Sam ti viene da dire

“ma no! Mica era colpa tua, avevi una pistola puntata alla tempia…”,

con la voce di sto povero cristo ti viene da dire

“Claire, riprendi il tuo Sgian Dubh e conficcaglielo nella giugulare… non lo gettare però, perché poi ti servirà nuovamente”.

Comunque sia, mentre vomita il suo senso di colpa, ad un certo punto la chiama “Mo Nighean Donn”, significato spiegato nell’episodio precedente. Ma non qui, qui lui rovina tutto chiamandola “AMORE MIO”.

Ecco Claire, puoi riprendere il pugnale e mozzargli la lingua… ancora non gettarlo però. Dunque, che problema avevate nell’inserire questa parte? Ma va bene, non è stato messo nulla in gaelico tranne le parti dei lunghi discorsi dove si può dire solo “chi vuole intendere, intenda”.

Ok, ci sta ma non ci sta.

Ora Claire si deve munire nuovamente di sgian dubh. “It’s shock… I’m going into shock. It’s alright.”, pronunciato da una donna ferma e sicura, nonostante lo shock giustificato, diventa “E’ LA TENSIONE… STO PER SVENIRE. DEVO STARE TRANQUILLA”.

Nonostante avessi visto la puntata in inglese già sei volte circa, in questo momento mi aspettavo che portasse una mano alla fronte e l’altra al petto e si lasciasse cadere all’indietro con un sospirato “oh!”.

Ma no, non è abbastanza. Dopo un Errol Flynn che in Inghilterra “swinging on a rope” (oscillante su una corda) mentre in Italia finisce per andare all’arrembaggio, ecco che Claire sta per morire. Vai Claire, usa il pugnale su di te prima che collassi!

Ebbene sì, “It’s shock… it’s all right” diventa “E’ UN COLLASSO, ORA PASSA”. Doppiatori, uno shock non è un collasso. Nel libro Claire stava per soffocare nella sua stessa sguaiata risata per lo shock, non stava per collassare! E potevate lasciarlo benissimo così perché andava bene il termine.

Collasso

Dopo tutto questo trambusto, in cui Claire non si è sgozzata in malo modo – e non ha ucciso in malo modo neanche Jamie –, ecco che ci si avvia alla chiusura. Qualche manciata di minuti prima, ecco che decide di disubbidire al suo amato sposo e, dopo aver visto cosa ha davanti agli occhi, decide di scappare e lasciare il povero Willie da solo con le sue faccende personali, lontano 50 iarde e sottovento.

Aye, 50 iarde fa molto più figo rispetto a 40 metri. No, sembrate solo ancora più stupidi. Comunque, alla fine, ecco che Claire arriva a Craigh na Dun ma, 200 anni più tardi quello stesso giorno, ecco che ci va anche Frank e decide di ascoltare ciò che gli aveva detto Mrs Graham.

Dunque, tentando la sorte, la chiama. “CLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEER”, santo cielo dovete sentirla! Avete presente quando bevete la Coca Cola ma non è abbastanza gasata per fare un ruttino come si deve? Ecco, sembrava una cosa del genere. Ma Claire non è andata affatto meglio, anzi. “FREEEEEEEEEEEEEEENK” che sembra più un “FRIIIIIIINK”. Le hanno sicuramente pestato i piedi!

frenkcler

Ma ora arriva la meraviglia delle meraviglie… no, non c’è niente di meraviglioso e anzi, un consiglio. Donne, se avete i capelli sciolti legateli: il tanto che state a scioglierli è già terminata la scena. Uomini, state lontani dagli spigoli… potrebbero servirvi. “Help, somebody! Help me!” da disperato diventa uno stridulo “NUAAAAAAAAAAAAAAH! QUALCUNO MI AIUTI PER FAVORE! VI PREGO!”.

E qui non c’è nulla da dire, anche il caporale Hawkins stava cercando una via di fuga ma in realtà è andato a chiamare Voldemort per chiedergli se Nagini era disponibile. Nagini, la cena!

Con Claire si conclude l’oscenità della traduzione ma è con Jamie che finisce il tutto. Se per un “I’ll thank ye to take your hands off my wife” si finiva per sbavare e con gli occhi a cuoricino – anche voi, uomini, amate la sua voce… non cercate di negarlo –, ora tutti si muovono in massa per spingere Jamie fuori dalla finestra e farlo cadere giù… pazienza se muore. PUAH! PUAH! PUAH! Lavategli la lingua con il fuoco… anche se in realtà Claire avrebbe dovuto mozzargliela prima.

Thenk

In conclusione, con il doppiaggio in italiano mi hanno fatto cadere le braccia con Claire e Jamie è diventato uno stupido insignificante tanto che mi viene da dire “Claire, perché hai lasciato un uomo come Frank per un imbecille come Jamie?”, il che è davvero tutto dire dato che per me esiste solo Jamie/Sam e non mi va giù Frank.

Alla fine della serie si scoprirà che in realtà non è stato Neville Paciock ad uccidere Nagini ma semplicemente ha finito per mangiare troppo fino a scoppiare. Sono stati quelli della Fox ad ucciderla con i pasti gratis per l’intera serie. Non solo la cena ma poi anche il pranzo, lo spuntino della mezzanotte, la colazione… stava per sdoppiarsi in due e diventare Merry e Pipino.

lotr63

Spero che per 1×09 non ci sia bisogno di scrivere poemi… sicuramente ne saranno grati tutti!

DINNA FASH YERSELF AGUS SLAINTE MHATH!